Tipo 2. Il Bar Ultramoderno

Ho il vago sentore che chi scrive di food, così pare si dica, enumerando in classifiche i luoghi dedicati, per esempio, alle colazioni romane più gustose, abbia le papille gustative da rottamare o sia stra-pagato per dichiarare il falso o peggio ancora, non sia nativo del luogo e se così d’altra parte non fosse, allora vedo una vita sotto una campana di vetro ambulante.

Parliamo della Portineria, uno dei posti che appare in alto grado in tutte le classifiche spulciate sino ad ora.  Innanzitutto, vedo uno spiccato senso d’affezione per l’inautentico e il carino. Carino. Caruccio. Caruccello, che non esiste, ma lo conio. Caro amico Joe, io ci so’ stata, alla Portineria, e ne ho dedotte di cose. Uh. Ho finito gli aggettivi per indicare tutte quelle cose che fanno finta di essere e non sono. In gergo modaiolo vanno per la maggiore i vezzeggiativi giacché anche Hipster, se non l’hai manco sfiorata la Beat Generation, è utilizzato in tal senso; io dico invece che è un modo come un altro per dire qualcosa quando qualcosa da dire non c’è. La Portineria, è così. Non potrebbe essere respingete per motivo alcuno. E’ un posto carino, è un posto di cui nessuno potrebbe dire il contrario.

Arredamento shabby chic, legno, carta da parati, legno, carta da parati, legno, carta da parati. I cornetti sono elegantemente disposti in comparti e il primo della fila reca un cartellino con le proprie generalità.

14627998_10154612902714399_1210038885_n

Avete presente che adesso tira molto specificare che nelle bistecche non c’è olio di palma? Così, anche per i poveri cornetti, all’insegna delle certezze salutistiche. E bugiarde. Dagli oblò a vista, spio la pasticciera disegnare con l’indice la glassa sulle pastarelle; al paese mio, le pastarelle si immergevano nella glassa e si lasciavano asciugare. Il mio paese è questo. Il cornetto non mi va. E assaggiamo i macarons. Lampone e non ricordo cosa. E un cappuccino. Il macaron è vecchio, rigido, gelato. Friabile come un muro di cartongesso. Il retrogusto è tutto latte condensato. Il cappuccino è brodoso e alla cassa, prima di sfoggiarmi uno scontrino da 2,50 euro, leggo un cartello dove è riportato: ‘Avvisiamo i gentili condomini che il pagamento tramite Bancomat sarà accettato per un importo minimo di 20 euro’. I signori condomini. Arguzia. Siamo in una Portineria. Toccherebbe ammiccare. Ma l’ho detto in principio: il Bar, a Roma, è una ragione sentimentale, non una cosa caruccia. Sospetto che chi abbonda con gli elogi, questa cosa non la sappia.

14646722_10154612902754399_813531447_o.jpg

Prima della Portineria: Porta Portese, ed erano le 8 del mattino, non era mezzogiorno. Allora succede che alle 8 del mattino, Porta Portese ce l’abbia ancora, qualcosa da dire. Tipo che incontro il signore che fa il gioco delle tre carte, gli punto il telefono in faccia pronta a fare un video. Mi ammonisce, brutale. Mi dice ‘ PSH, AE, NO-O’. Ma infatti. Abbasso lo schermo dalla sua faccia, gli vado incontro e gli dico – Ma io ci farei un documentario su di voi, c’è ancora qualcuno che si ferma? – Sorride tanto e bene, s’ammorbidisce, s’inginocchia nel punto in cui è rimasto bambino e confessa – MA DE CHE, POCA ROBA- attorno a lui due indiani e un’avvenenza dell’est, al paese mio: i compari. 14599648_10154612902774399_1178418115_o.jpg

Proseguo e vedo un banchetto di rifiuti meccanici, volanti, marmitte, cose che la mia ignoranza in materia non sa catalogare, poi il cartolaio magico e poi ancora un Bar che non s’offende d’essere stato coperto da chi, come lui, ha una ragione sentimentale da esporre. E sapete che c’è? Che m’annoio, come m’annoio, SUPERIORMENTE. Lo diceva Carmelo Bene, con un teschio vicino alle gote, in uno dei monologhi di Amleto. Fate conto che il mio teschio siano la Portineria, gli Hipster giovani e le maniere tanto per stare distanti dalle cose e tutto quello che non abbia una ragione sentimentale per essere.

Cià cià.

14618844_10154612902654399_1496061802_o.jpg

Annunci

NE VOGLIAMO PARLARE?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...